A volte tornano

  • Sharebar

Ho già menzionato che il numero di visitatori di ritorno è una delle statistiche più importanti da tenere d’occhio soprattutto quando state iniziando il vostro blog.

Visitatori di ritorno su Italiansinfuga agli albori

Visitatori di ritorno su Italiansinfuga agli albori

 

Il grafico illustra il numero di visitatori di ritorno ogni mese durante il primo anno di vita di Italiansinfuga.

Durante ottobre 2008 il blog ricevette 792 visite da parte di visitatori di ritorno mentre questa cifra salì fino a toccare 4.955 visite durante l’agosto successivo.

Per mettere il tutto in prospettiva, durante Agosto 2013 le visite da parte di visitatori di ritorno furono 79.777.

I visitatori di ritorno sono fondamentali per il successo del blog.

Sono i lettori fedeli che costituiscono lo zoccolo duro del vostro pubblico e che più di altri condivideranno i contenuti di qualità che producete. Sono i lettori fedeli il miglior marketing sul quale possiate fare affidamento.

Non fraintendetemi, sono sempre contento quando ricevo picchi inaspettati di visite dovuti a citazione su testate giornalistiche oppure grazie a post virali su Facebook. La maggior parte di quei visitatori però arriva sul blog, legge e spesso non torna.

Italiansinfuga ha la fortuna di avere alcuni lettori molto fedeli. Come lo so?

Alcuni di essi si iscrissero alla newsletter nel Maggio 2009, ai suoi albori. E continuano a leggerla. Dopo più di quattro anni e mezzo!

Dal punto di vista del blogger, perché i visitatori di ritorno sono i migliori visitatori da tenere in considerazione?

Soprattutto perché sono quelli che aiutano con il passaparola.

I blogger in genere hanno un budget pubblicitario che si avvicina allo zero. Senza fondi è difficile costruirsi un seguito e l’avere lettori che attivamente consigliano il vostro blog ad amici e parenti è il modo più efficace di conoscere nuove persone, sperando che si trasformino anche loro in affezionate lettrici.

Un lettore che continua a tornare sul vostro blog vi aiuta poi a costruire la statistica relativa alle pagine ‘viste’, un altro fattore importante per capire il successo del blog.

Concentratevi quindi sulla crescita del numero di visitatori. Attenzione però, a volte questa statistica vi farà; sudare.

Sul grafico, vorrei farvi notare sono i mesi identificati dal cerchio rosso.

Come potete vedere non si è trattato di una crescita inesorabile.

Ci sono stati mesi durante i quali ho visto un appiattimento del responso da parte dei lettori. Sinceramente non so a cosa fosse dovuto ma so per certo che è difficile da gestire emotivamente perché fa nascere dei dubbi sul vostro operato. Senza conoscere cosa succederà nel futuro, vi chiederete se la perdita d’impeto si trasformerà in un qualcosa di cronico e fatale per il blog.

Il mio consiglio?

Soprattutto all’inizio, cercate di interagire il più possibile con i lettori che tornano. Magari lo notate attraverso i commenti che lasciano sul blog oppure lo capite da chi apre la vostra newsletter.

Sono sicuro che aggiungerete molti più fans al vostro seguito!

Biografia dell'Autore

Aldo Mencaraglia è nato a Genova ed è cresciuto in provincia di Cuneo. A 19 anni è partito per studiare in Inghilterra e non è più tornato. Ha lavorato in Gran Bretagna, Cina e Taiwan e dal 2002 vive a Melbourne, Australia. Nel 2008, per condividere la sua esperienza con quanti sognano di cambiare vita, ha aperto italiansinfuga.com. Nel 2011 ha aperto Italiansinfugadigitale.com per condividere tutto ciò che ha imparato su come creare un blog.

Scrivi un commento




Se vuoi mostrare una tua immagine di fianco ai commenti, crea un Gravatar.