Cambia la gestione commenti su Youtube

  • Sharebar

Youtube ha annunciato di voler modificare la gestione commenti sulla piattaforma.

È risaputo che i commenti postati su YouTube non siano in meglio che si trovi su Internet.

L’azienda californiana, di proprietà Google, ha quindi deciso di aggiornare la funzionalità integrandola maggiormente con Google+.

Si tratta di un aggiornamento in fase beta per adesso ma che dovrebbe impattare tutti i nuovi commenti su tutti i video verso la fine di quest’anno.

Io riesco già a vedere la funzionalità per quello che riguarda la tabella ‘Channel Discussion’  sul canale di Italiansinfuga.

La integrazione con Google+ dovrebbe permettere, in teoria, una minore presenza di commentatori anonimi e, si spera, una migliore qualità dei commenti stessi.

Dal punto di vista del moderatore, il gestore del canale, viene presentata la possibilità di mandare utenti singoli o addirittura un gruppo di utenti attraverso la funzionalità delle cerchie in Google+.

Il moderatore potrà inoltre bloccare alcune parole a scelta per diminuire o eliminare commenti abusivi.

Inoltre i commenti più importanti per voi saranno visualizzati in cima allo stream di commenti. Riuscirete a vedere soprattutto i commenti da parte di chi pubblica video e delle persone nelle vostre cerchie di Google+.

Potrete inoltre scegliere di iniziare una conversazione sia pubblica di modo che chiunque su YouTube e Google+ possa vederla oppure solo con persone nelle vostre cerchie oppure solo con utenti individuali. Le conversazioni saranno inoltre più facili da seguire perché utilizzeranno la stessa visualizzazione usata all’interno di Gmail.

Dopo aver gestito il canale Youtube di Italiansinfuga durante gli ultimi anni, non posso che apprezzare questa nuova funzionalità per migliorare il livello di conversazioni in seguito alla pubblicazione di video. Il contributo di chi guarda il video è fondamentale per la vitalità di un canale. A volte purtroppo il contributo di una minoranza rovina tali conversazioni.

Questo sviluppo è molto significativo perché illustra come Google stia puntando sempre ad una maggiore integrazione dei propri servizi utilizzando Google+ come base.

A questo punto avere un profilo su Google+ diventa sempre più necessario!

Biografia dell'Autore

Aldo Mencaraglia è nato a Genova ed è cresciuto in provincia di Cuneo. A 19 anni è partito per studiare in Inghilterra e non è più tornato. Ha lavorato in Gran Bretagna, Cina e Taiwan e dal 2002 vive a Melbourne, Australia. Nel 2008, per condividere la sua esperienza con quanti sognano di cambiare vita, ha aperto italiansinfuga.com. Nel 2011 ha aperto Italiansinfugadigitale.com per condividere tutto ciò che ha imparato su come creare un blog.

Scrivi un commento




Se vuoi mostrare una tua immagine di fianco ai commenti, crea un Gravatar.