Avete un calendario editoriale?

  • Sharebar

A volte uno dei “drammi” della vita di blogger è quello di sapere “cosa scrivo oggi?”

Dopo l’entusiasmo dei primi mesi, è probabile che abbiate difficoltà a trovare argomenti sui quali sviluppare nuovi articoli per il vostro blog.

A questo punto il rischio diventa che oggi non scriviate nulla e che rimandiate a domani quando vi verrà qualcosa in mente. Domani si trasforma poi in dopodomani e prima che ve ne accorgiate il blog diventa moribondo.

Come evitare quindi di alzarsi alla mattina senza sapere se riuscirete a scrivere un articolo oggi?

Esistono diversi modi.

C’è chi utilizza un calendario editoriale. Praticamente inserite nel calendario l’argomento del quale scriverete il giorno tal dei tali. Alla stregua di un settimanale o mensile, l’obiettivo di un calendario editoriale è quello di pianificare il più in dettaglio possibile la vostra produzione di contenuti.

Con un calendario davanti si riesce molto più facilmente a rispettare le scadenze di pubblicazione e a garantire che tutti gli argomenti che volete trattare effettivamente ricevino l’attenzione dovuta.

Quando la vostra attività di blogger diventerà più complessa, magari utilizzando il contributo di altri blogger, questo tipo di organizzazione può rivelarsi fondamentale per la gestione dei nuovi contenuti.

Conosco blogger che sanno cosa pubblicheranno fra tre mesi!

Personalmente ho provato ad utilizzare questo approccio ma ho trovato che non fa per me.

Forse per la tipologia di articoli pubblicati su Italiansinfuga, spesso relativi a notizie oppure interviste di italiani che vivono all’estero, è difficile prevedere quando il contenuto sarà disponibile. Mi ritrovo quindi a dover gestire una flessibilità che non si gestisce bene, almeno secondo me, con un calendario editoriale.

Quello che ho, invece, è una lista di idee per articoli che gestisco su Evernote. Attualmente ho una lista di idee di circa quattrocento articoli quindi non mi trovo mai in grande imbarazzo per quello che riguarda l’argomento sul quale scrivere. A volte gli argomenti diventano “scaduti” e devono quindi essere eliminati dalla lista però l’approccio fino ad ora ha funzionato abbastanza bene.

Qualsiasi metodologia voi utilizzate, ogni volta che vi viene mente un’idea relativa al contenuto di un articolo, assicuratevi di “catturarla” in qualche modo e poi inserirla con un calendario editoriale oppure in qualcosa simile a Evernote.

In questo modo non sarete mai a corto di argomenti da sviluppare e migliorerete le probabilità che il vostro blog veda un flusso di contenuti pubblicati che lo mantenga in salute!

Voi avete un calendario editoriale?

Biografia dell'Autore

Aldo Mencaraglia è nato a Genova ed è cresciuto in provincia di Cuneo. A 19 anni è partito per studiare in Inghilterra e non è più tornato. Ha lavorato in Gran Bretagna, Cina e Taiwan e dal 2002 vive a Melbourne, Australia. Nel 2008, per condividere la sua esperienza con quanti sognano di cambiare vita, ha aperto italiansinfuga.com. Nel 2011 ha aperto Italiansinfugadigitale.com per condividere tutto ciò che ha imparato su come creare un blog.

Scrivi un commento




Se vuoi mostrare una tua immagine di fianco ai commenti, crea un Gravatar.