Il comportamento del consumatore con tablet o smartphone

  • Sharebar

Uno studio da parte di Nielsen negli Stati Uniti aiuta capire il comportamento relativo allo shopping di chi usa tablet e smartphones.

Il dispositivo usato ha la sua ovvia importanza ma la sorpresa è relativa a dove vengono fatti gli acquisti: spesso a casa.

I consumatori statunitensi che utilizzano dispositivi mobile lo fanno più spesso a casa.

Più di due terzi di chi ha uno smartphone e l’80% di chi ha una tablet va online da casa, spesso guardando la televisione.

Chi utilizza una tablet è più propensa (38%) a fare acquisti di prodotti ‘veri’ (non digitali) rispetto a chi utilizza lo smartphone (24%).

Gli utenti smartphone sono, ovviamente, più attivi fuori casa ma è più probabile che a casa leggano recensioni o postino commenti relativi ai loro acquisti.

Quando fanno lo shopping online il 95% di chi usa una tablet e il 72% degli utenti smartphone lo fa da casa, con gli utenti tablet più propensi a finalizzare un acquisto.

Per gli utenti smartphone che fanno acquisti in negozi, il 70% lo usa per trovare il negozio; il 37% utilizza lo smartphone per gestire un elenco degli acquisti da fare; il 34% lo utilizza per usare coupon e il 23% per pagare.

Una volta fatto un acquisto, l’esperienza continua a casa con il 20% di utenti che commenta sui social media riguardo l’acquisto ed il 16% che scrive recensioni.

E tra coloro che acquistano online senza andare in negozio, il 55% di utenti smartphone e il 52% di utenti tablet dice di utilizzare il proprio strumento per tenersi aggiornati sul percorso compiuto dal proprio acquisto.

Vi riconoscete in queste cifre?

Grafico: The Nielsen Company

Grafico: The Nielsen Company

Biografia dell'Autore

Aldo Mencaraglia è nato a Genova ed è cresciuto in provincia di Cuneo. A 19 anni è partito per studiare in Inghilterra e non è più tornato. Ha lavorato in Gran Bretagna, Cina e Taiwan e dal 2002 vive a Melbourne, Australia. Nel 2008, per condividere la sua esperienza con quanti sognano di cambiare vita, ha aperto italiansinfuga.com. Nel 2011 ha aperto Italiansinfugadigitale.com per condividere tutto ciò che ha imparato su come creare un blog.

Scrivi un commento




Se vuoi mostrare una tua immagine di fianco ai commenti, crea un Gravatar.