Ecco quanto si può guadagnare con un blog

  • Sharebar

Quanto posso guadagnare con un blog?

Una delle domande più comuni che ricevo da parte dei lettori.

Difficile da dire ma cerchiamo di fornire alcuni dati per capire meglio quali siano le realistiche possibilità di guadagnare attraverso un blog.

Grazie al ‘2013 Digital Influence Report di Technorati Media, siamo in grado di fornire dati piuttosto che ipotesi relative al guadagno on-line.

Il sondaggio ha intervistato più di 6.000 blogger chiedendo loro, tra le altre cose, quanto guadagnassero attraverso le loro attività di blogging.

Innanzitutto bisogna mettere in evidenza che il 31% di chi ha risposto a questo sondaggio è attivo come blogger da più di 5 anni. Questo fornisce un contesto per capire meglio lo sforzo che viene richiesto per raggiungere i risultati di cui parleremo a breve.

Pensare di guadagnare certe cifre dopo sei mesi è semplicemente non realistico quindi voglio evitare assolutamente che vi illudiate che il guadagno attraverso l’attività di blogger sia semplice, facile e veloce.

Più dell’80% dei blogger dice di guadagnare meno di 10.000 dollari statunitensi all’anno. Soltanto l’11% dice di guadagnare più di 30.000 dollari all’anno.

Ecco le fasce di guadagno:

  • meno di 1.000 dollari = 52%
  • tra $1.000 e $4.999 = 20%
  • tra $5.000 e $9.999 = 10%
  • tra $10.000 e $19.999 = 4%
  • tra $20.000 e $29.999 = 3%
  • tra $30.000 e $100.000 = 7%
  • oltre i $100.000 = 4%

Come potete vedere le cifre sono tutt’altro che stratosferiche.

Voi ci riuscireste a vivere guadagnando queste cifre?

Se state pensando all’attività di blogger come un qualcosa che aiuti a pagare le bollette, bene. Altrimenti pensateci bene prima di licenziarvi e dedicarvi a fare il blogger a tempo pieno.

Da ri-sottolineare che queste cifre sono relative al guadagno da parte di persone che si stanno dedicando all’attività da “relativamente” molto tempo. Per ogni persona che continua a fare il blogger da anni, ce ne sono migliaia che ci hanno provato e poi rinunciato.

Come guadagnano queste cifre i blogger?

La maggior parte di loro rivela di ricevere reddito da parte di pubblicità (sia banner che testo) seguita da programmi di affiliazione.

Ecco le fonti di reddito per i blogger:

  • pubblicità banner 61% (percentuale di blogger che cita la fonte)
  • pubblicità testuali 51%
  • programmi di affiliazione 41%
  • pubblicazione di contenuti sponsorizzati da aziende 24%
  • pubblicazione di recensioni di prodotti di aziende 19%
  • pubblicazione dei contenuti da parte di aziende 19%
  • e-commerce 17%

Biografia dell'Autore

Aldo Mencaraglia è nato a Genova ed è cresciuto in provincia di Cuneo. A 19 anni è partito per studiare in Inghilterra e non è più tornato. Ha lavorato in Gran Bretagna, Cina e Taiwan e dal 2002 vive a Melbourne, Australia. Nel 2008, per condividere la sua esperienza con quanti sognano di cambiare vita, ha aperto italiansinfuga.com. Nel 2011 ha aperto Italiansinfugadigitale.com per condividere tutto ciò che ha imparato su come creare un blog.

Commenti (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Teodor Cleveti scrive:

    Sto seguendo con interesse tutto,o quassi,sonno affamato di notizie dal Australia specialmente,premesso, sonno un ragazzo da 45 ani,proveniente dalla Romania approdato in Firenze dal 1995.Tante cose si stanno cambiando in questo paese chiamato Italia,ma niente di buono.Per il futuro ho intenzione di trovare un sponsor in settore transporto/mecanic diesel.MOLLO TUTTO E VADO VIA
    P.S. Anche pappa sia dimesso.ANDIAMO BENE

  2. Enrico scrive:

    Caro Aldo, complimenti e grazie per il tuo nuovo sforzo editoriale…come puoi notare, dal primo commento al tuo articolo scritto da Teodor, ormai in Italia siamo allo sbando completo… Non solo gli italiani non sanno più da che parte girarsi ma, addirittura chi, da fuori Italia, veniva qui pensando di trovare l’America, ora prende consapevolezza per una nuova fuga…magari in Australia!!!

    Che dire, rido per non piangere…

    Un saluto e “take care”

    Enrico

    • Aldo Mencaraglia scrive:

      Grazie Enrico

      purtroppo sento sempre piu’ spesso notizie molto negative dall’Italia.

      Sperando che la situazione migliori il piu’ presto possibile.

      Ciao

      Aldo

Scrivi un commento




Se vuoi mostrare una tua immagine di fianco ai commenti, crea un Gravatar.