Suggerimenti per fare soldi con Adsense – parte prima

  • Sharebar

Adsense è la piattaforma di Google per guadagnare con la pubblicità sul proprio blog.

Inserendo dei codici di HTML in particolari sezioni del vostro blog potrebbe mostrare pubblicità e ricavarne introiti ogniqualvolta un visitatore clicca sulla pubblicità stessa.

Ma come massimizzare questa opportunità?

Create un blog che sia ‘accettabile’ da parte di Google.

Evitate quindi di trattare temi pornografici, profani, dediti alla droga eccetera. In pratica un blog che la maggior parte delle persone possa leggere senza doversi offendere.

Scegliete un argomento che sia ‘vendibile’.

Se state creando un blog di natura personale sarà molto più difficile renderlo appetibile a chi vuole fare annunci tramite Google Adwords.

Se il vostro obiettivo principale è quello di monetizzare il blog tramite Google Adsense, scegliete un argomento specifico e più ‘ commerciale’.

Quando io ho iniziato Italiansinfuga non mi sono preoccupato più di tanto di monetizzarlo e quindi non scelsi un argomento eccezionale dal punto di vista della commercializzazione. Sono sicuro che altri siti, come ad esempio quelli dediti al turismo, rendano molto di più a parità di traffico.

Seguite le regole di Google.

Ad esempio, attenetevi al massimo numero di spazi pubblicitari da inserire nel blog. Se eccedete le linee guida (attualmente tre blocchi dedicati alle immagini e tre blocchi dedicati al links) correte il rischio che il vostro account venga penalizzato o addirittura chiuso.  L’obiettivo dichiarato di Google è  che il vostro blog offra una piacevole esperienza di lettura per il visitatore. A volte questo è difficile da raggiungere inserendo pubblicità ma in numero limitato di spazi pubblicitari dovrebbe, secondo Google,  ovviare a questo inconveniente.

Inoltre, non discutete mai, soprattutto on-line, di quanto Google vi paghi tramite Adsense.  Questo comporta, se beccati, la chiusura del vostro account.

Scrivete articoli mirati che trattino argomenti specifici pubblicizzati dalle aziende.

Se pensate che le parole chiave ‘albergo Londra’ siano  competitive, allora scrivete un bell’articolo di qualità su come trovare albergo a Londra.

La contestualità delle pubblicità di Adsense dovrebbe premiare la vostra scelta e fare apparire sul vostro articolo pubblicità che sia di interesse ad una percentuale dei vostri lettori e remunerativa per voi. Per fare questo assicuratevi che il vostro articolo sia abbastanza lungo e tratti veramente l’argomento in questione. In questo modo Google riuscirà a capire di cosa state scrivendo e quali pubblicità facciano il caso vostro e dei vostri lettori. Ovviamente evitate di esagerare con la menzione delle parole chiave che avete in mente altrimenti rischiate una penalizzazione.

Chi di voi utilizza Google Adsense per pubblicare annunci pubblicitari sul vostro blog? 

Biografia dell'Autore

Aldo Mencaraglia è nato a Genova ed è cresciuto in provincia di Cuneo. A 19 anni è partito per studiare in Inghilterra e non è più tornato. Ha lavorato in Gran Bretagna, Cina e Taiwan e dal 2002 vive a Melbourne, Australia. Nel 2008, per condividere la sua esperienza con quanti sognano di cambiare vita, ha aperto italiansinfuga.com. Nel 2011 ha aperto Italiansinfugadigitale.com per condividere tutto ciò che ha imparato su come creare un blog.

Scrivi un commento




Se vuoi mostrare una tua immagine di fianco ai commenti, crea un Gravatar.