Come fare soldi con un blog

  • Sharebar

“Come fai soldi con un blog?’ è la prima domanda che tutti mi fanno quando dico loro che faccio il blogger a tempo pieno.

Di seguito voglio illustrare brevemente i metodi principali che possono essere utilizzati per monetizzare un blog.

Voglio chiarire che io non li uso tutti ma sono a conoscenza di altri blogger che utilizzano tali metodi.

Pubblicità

Per tanti questo è il modo più semplice ed immediato. Inserendo un pezzetto di codice di Google Adsense nel template del proprio blog, si può iniziare a fare soldi con pubblicità entro pochi minuti. Detto ciò, voglio chiarire subito che l’ammontare di soldi che si riesce a fare grazie alla pubblicità è, all’inizio, minimo.

Per fare soldi con la pubblicità bisogna avere moooolto traffico.

Esistono molti altri modi di fare soldi con la pubblicità. Le opportunità non sono limitate a Google Adsense. Ad esempio, potete trovare aziende che vogliono sponsorizzare la vostra newsletter oppure vogliono che voi scriviate articoli che parlino dei loro prodotti.

Affiliate Marketing

Affiliate Marketing è quando voi promuovete il prodotto (materiale o digitale) di un’altra azienda oppure di un altro blogger.

Quando uno dei vostri lettori compra tal prodotto, voi ricevete una commissione. Quest’ultima in genere è una percentuale del costo del prodotto al consumatore. Il costo al consumatore non cambia ma l’azienda che vende il prodotto è contenta nel ridurre il proprio margine a vostro favore perché voi fate per conto loro marketing che sarebbe comunque costato.

Vendere il Blog

Creare un blog per poi venderlo è una ottima opzione aperta a chi vuole monetizzarlo. Spesso esistono aziende ed individui che vogliono avere un blog ma non hanno il tempo o le competenze tecniche da dedicare alla sua creazione.

Voi invece siete in possesso sia di tempo e di competenze tecniche (o le maturerete con l’esperienza) e potete creare un qualcosa di valore per il vostro futuro acquirente.

A volte sono solo interessati al dominio, a volte sono interessati alla qualità dei contenuti, a volte al traffico del blog, a volte ad una combinazione di tutto ciò.

Prodotti fisici

Per prodotto fisico intendo qualcosa tipo libri, DVD, magliette, poster eccetera.

Questi in genere nascono dopo che il vostro blog ha sviluppato un seguito ed una discreta quantità di contenuti. A seconda del tipo di prodotto il margine che otterrete sarà più o meno grande e magari non giustifica lo sforzo che dovete dedicarci. Dovrete infatti, molto probabilmente, entrare in partnership con altre aziende per la produzione e distribuzione del prodotto.

Prodotti Digitali

Questo tipo di prodotti è uno degli sbocchi più ovvi per la blogger che vuole monetizzare il proprio blog.

All’interno di questa definizione vivono e-book, corsi online, software, video/audio, webinars eccetera.

Il lato positivo dei prodotti digitali è legato al basso costo di distribuzione che rende i margini molto attraenti.

Prodotti che richiedono pagamenti pagamenti ricorrenti

Questi sono prodotti che prevedono la continuità nel tempo. Ad esempio un programma di coaching che dura sei mesi oppure un corso online che prevede la pubblicazione di materiali a scadenza settimanale.

Forniscono il vantaggio di ‘allungare’ il periodo di fidelizzazione del cliente che può portare ad ulteriori opportunità successivamente.

Servizi

Ad esempio servizi di consulenza sulla vostra area di competenza oppure addestramento e training.

Tanti blogger usano il proprio blog come biglietto da visita per attrarre clienti e vendere i servizi del loro ‘vero’ lavoro. Ad esempio, una psicologa può creare un blog che parla di argomenti attinenti la sua specializzazione per poi ‘convertire’ una percentuale dei visitatori in clienti della sua pratica.

Esistono molte altre modalità di monetizzazione del proprio blog e molte altre verrano create in futuro.

Voi come monetizzate il vostro blog?

Biografia dell'Autore

Aldo Mencaraglia è nato a Genova ed è cresciuto in provincia di Cuneo. A 19 anni è partito per studiare in Inghilterra e non è più tornato. Ha lavorato in Gran Bretagna, Cina e Taiwan e dal 2002 vive a Melbourne, Australia. Nel 2008, per condividere la sua esperienza con quanti sognano di cambiare vita, ha aperto italiansinfuga.com. Nel 2011 ha aperto Italiansinfugadigitale.com per condividere tutto ciò che ha imparato su come creare un blog.

Scrivi un commento




Se vuoi mostrare una tua immagine di fianco ai commenti, crea un Gravatar.